Pistola di cavalleria, Francia 1806

Riproduzione della pistola da cavalleria di epoca napoleonica, realizzata in legno e metallo con meccanismo simulatore di carico e tiro.

Le pistole a scintilla avevano una pietra focaia o selce, che quando veniva azionato il martello produceva la scintilla che accendeva la polvere da sparo. Tutte queste pistole richiedevano il ricaricamento manuale delle loro munizioni dopo ogni colpo. Le munizioni, introdotte attraverso il muso, consistevano in polvere da sparo, proiettile e blocco di carta, che serviva da tappo per mantenere i due precedenti compressi all'interno della canna.

Queste pistole furono utilizzate come armi di autodifesa fino alla metà del 19 ° secolo. Il loro raggio d'azione effettivo era breve e venivano spesso usati come complemento di una spada o di un coltello. Le pistole a scintilla erano soggette a molti problemi rispetto alle armi moderne, a causa dell'umidità o degli spari accidentale.

In combattimento, generalmente queste armi venivano utilizzate per un singolo colpo, poiché il metodo di ricarica era molto lento e non c'era in genere tempo sufficiente per ricaricarlo. Quindi i combattenti dopo il fuoco furono costretti a tirare le loro spade o spade o ad usare la pistola come un blackjack, poiché le circostanze non permettevano di ricaricarla in tempo.

Napoleone I Bonaparte (1769-1821), Imperatore di Francia (1804-1815), consolidò e istituì molte delle riforme della Rivoluzione Francese. È considerato uno dei più grandi geni militari della storia, conquistatore di gran parte dell'Europa. Comandava campagne di guerra di grande successo, sebbene con certe sconfitte altrettanto clamorose. Le loro aggressive guerre di conquista divennero le più grandi operazioni militari conosciute fino ad allora in Europa, coinvolgendo un numero di soldati mai visto negli eserciti del tempo.

Senti il ??protagonista delle conquiste napoleoniche dell'inizio del XIX secolo con la riproduzione DENIX di questa pistola!

Torna all'inizio