Deringer Gun, USA 1850

Pistol Baby Deringer Philadelphia, USA 1850.

Lincoln e Mary Todd andarono a una performance al teatro Ford. La commedia era La cugina americana, una commedia musicale. Quando Lincoln si sedette nella scatola, John Wilkes Booth, un attore del Maryland, residente in Virginia e sostenitore del Sud, sparò un colpo singolo, con una pallottola tonda Derringer con la pistola alla testa del presidente e gridò "Sic semper tyrannis!" ("Così sempre ai tiranni", motto dello stato della Virginia). Booth saltò dal balcone sul palco; il pubblico credeva che quando si sedeva si inchinava, ma la verità è che si era rotto una gamba.

Booth zoppicò fino al suo cavallo e riuscì a fuggire. Il presidente, ferito a morte e dopo essere stato curato dal giovane medico militare Charles August Leale, presente nel teatro, è stato portato in una casa che attraversa la strada dove è caduto in coma fino alla morte dieci ore dopo l'attacco. Booth e alcuni dei suoi compagni (è stato mostrato più tardi che alcuni di loro erano innocenti) sono stati finalmente catturati e impiccati o imprigionati. L'eccezione a questo è il caso di Booth che è stato colpito da un poliziotto.


Il treno della processione funebre di Lincoln Il corpo di Lincoln fu preso in treno in un magnifico corteo funebre da diversi stati. La nazione era afflitta da un uomo, che molti consideravano il salvatore degli Stati Uniti e il protettore e difensore di ciò che Lincoln stesso chiamava "il governo del popolo, dal popolo e per il popolo". I suoi critici sostengono che furono proprio i confederati a difendere il "governo per il popolo" e che fu Lincoln a sopprimere quella destra.

Le sue spoglie riposano nel Oak Ridge Cemetery di Springfield, nell'Illinois.

Torna all'inizio